Buon Compleanno Carrie

da | Sexy News

Ebbene si, la più famosa anti-hero in tacchi a spillo e firmata dalla testa ai piedi, compie oggi 20 anni, infatti il 6 giugno del 1998 l’emittente televisiva statunitense HBO mandò in onda la prima puntata di Sex and the City, iniziando così a farci conoscere le storie di questo gruppo di amiche alla costante ricerca del loro piccolo pezzetto di felicità, tra sesso spensierato, amori, shopping compulsivi, crisi esistenziali e costantemente vittime delle proprie dipendenze e romanticismi d’annata.

Nata dall’ispirazione del lavoro di Candace Bushnell, la vera giornalista autrice della column sul giornale americano, Sex and the City per le donne di mezzo mondo non è stata solo una serie televisiva, è stato molto di più, una sorta di rivoluzione in main-stream, è stata la possibilità di comprendere il proprio ruolo nel mondo e la presa di coscienza di poter essere libere di vivere la propria vita sessuale come Carrie, Miranda Charlotte e Samantha. Certo non sono tutte rose e fiori, a vederlo oggi in alcune scene, si sente la distanza del tempo che passa, è tutto incentrato sul consumismo, anche se si sa che il consumo è donna, del resto lo cantava anche Madonna senza mezzi termini: “Because i’m living in a material world and I’m a material girl”.

Per certi versi è anche una serie “troppo bianca” con una bassa presenza di afroamericani, inoltre Carrie ha anche molti difetti: fuma come una ciminiera, è auto-referenziale al massimo, non ha filtri verbali, e pur dando l’idea di possedere un innata competenza e abilità a procacciarsi uno stipendio talmente alto da permetterle di vivere a Manhattan, in taluni casi non sa ascoltare e alla fine della fiera spende comunque tutto in scarpe e vestiti, rimanendo sempre in bolletta o quasi. Molte estimatrici hanno criticato il risultato finale, che per certi versi, ha rovesciato le premesse iniziali: sei stagioni a dire che alle donne non servono gli uomini per essere felici e poi finire con la favola in stile pretty woman?

Satisfayer MEN

Il SATISFYER MEN, firmato Rocco Siffredi è un meraviglioso masturbatore di ultima generazione, dedicato al pubblico maschile, che seduce con il suo design ultra-sportivo in silicone di qualità. Rilassatevi con il Satisfyer Men, perché adesso è tutto nelle vostre mani.

Ma la serie è stata proprio questo, un analisi antropologica del ruolo della donna in quell’epoca, il finale poi è un’altra cosa, è il viaggio che conta, o no? Come afferma Carrie in una puntata, siamo nell’epoca dell’anti-innocenza: “Nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare; facciamo colazione alle sette e abbiamo storie che cerchiamo di dimenticare il più in fretta possibile. L’auto-conservazione e concludere affari hanno priorità assoluta. Cupido ha preso il volo dal condominio.” 

Sex and the City è stata anche la prima serie televisiva in rosa che ha saputo parlare al cuore delle donne (e degli uomini), sdoganando molti clichè e pregiudizi. Per la prima volta delle donne libere che combattevano per la propria indipendenza ed emancipazione contro una retorica patriarcale onnipresente, potevano anche scegliere di passare giornate e serate a fare conquiste, parlare di sesso o comprare sex toysLa vera parabola di formazione di Carrie e delle sue amiche, sembra essere alla fine incentrata solo ed esclusivamente sulla ricerca dell’amore, l’unico elemento della vita, capace di far raggiungere la felicità, perché se manca quello manca tutto. Quindi Buon Compleanno Carrie.

SHARE WITH HEART