Fare sesso con i SeXbot

da | Sexy News

La giornata è cominciata leggendo un articolo in cui si parlava della possibilità futura di poter fare sesso con i sexbot. In una ricerca su cosa ne pensano gli americani sull’argomento, commissionata dal sito di sex toys  EdenFantasys.com, sono stati intervistati 2000 americani tra maschi e femmine, e dalle risposte ottenute,  è uscito fuori che quattro americani su dieci vorrebbero fare sesso con un robot e più di una persona su dieci afferma che lo farebbe anche da subito se fossero già fruibili.

All’interno del campfare sesso con i sexbotione sono gli intervistati di sesso maschile ad avere il desiderio maggiore verso questo nuovo orizzonte erotico tecnologico con il 21% in più rispetto alle donne. Scartabelliamo altri dati: il 41% cerca nei sexbot  comunque qualcosa di “umanizzante” ma addirittura il 16% sceglierebbe il sesso con un robot a quello con un uomo o una donna in carne e ossa.

fare sesso con i sexbot

Ma in fin dei conti come si può identificare un rapporto sessuale con un robot? Si può considerare veramente sesso? I dati della ricerca ci dicono che per il 21% degli americani è sicuramente sesso, mentre una percentuale più alta, bel il 39% lo classifica come autoerotismo.

Un’altra domanda, più spinosa, a cui gli americani hanno risposto, e che ha suscitato una sorta di spaccatura del campione è se il rapporto con un sexbot, nel caso di un suo utilizzo all’interno di una coppia, possa essere considerato tradimento o no e più in generale cosa può essere considerato tradimento. Ebbene,  il risultato è che il 50% degli americani considerano tradimento del partner passare del tempo tra le lenzuola con un robot attraente, come anche avere un rapporto sessuale con una altra persona (83%) o anche solo un bacio (63%) o addirittura passare del tempo da soli, fare sesso virtuale (33%) senza comunicarlo al partner o cercare profili social altrui (16%) o mettere dei like su un profilo di una conoscente dell’altro sesso.

 

Satisfayer 1 Next Generation

Il Satisfyer 1 Next Generation è un elegante stimolatore che massaggerà il tuo clitoride con la tecnologia a pressione d’aria. Ideale per i viaggiatori, grazie alle sue forme compatte, rotonde e sottili.

Ma quanto costerebbe fare sesso con un sexbot? Arriviamo alle note dolenti: ben 15.000 dollari! Non poco se si pensa che il costo delle bambole in silicone, quelle realistiche per intenderci, si aggira intorno ai 4,500 dollari! Più di qualcuno, riguardo a questo tipo di sviluppi, storce il naso chiedendosi se favorisca o meno il diffondersi della convinzione di donna oggetto, e che la donna sia un possesso da esercitare. Ma a togliere ogni dubbio arriva il CEO dell’azienda produttrice (AbyssCreation ) Matt McMullen, che sotiene come la domanda sia posta male: «È una macchina, non una donna (o un uomo). L’idea è creare qualcosa che renda felice qualcuno da qualche parte, tutto qui».

SHARE WITH HEART