cartina perfetta sex toys world 700
Da una recente ricerca, effettuata con la piattaforma World Sex Toy Ranking di Vouchercloud è emerso che sono i danesi i più interessati ad avere in casa più di un giocattolino sessuale. I sex toys stanno avendo un successo sempre più grande negli ultimi anni, un tempo erano un tabù, un oggetto sempre desiderato ma tenuto nascosto o comunque al riparo da sguardi indiscreti. Adesso sempre più persone in tutto il mondo li comprano per sperimentare nuovi piaceri e imparare a conoscere il proprio corpo, utilizzandoli da soli o in coppia. In alcuni Paesi, però, l’interesse verso questi giocattoli erotici è particolarmente sviluppato. E’ stata dunque stilata una Top Twenty dei paesi più allegri, sessualmente parlando. Nella parte alta della classifica, al primissimo posto dei principali utilizzatori di sex toys, c’è la Danimarca. La raccolta dati ha tenuto conto delle ricerche effettuate su internet, tenendo ben presenti alcune parole chiave, tra le più utilizzate, in particolare sono state considerate quelle più adoperate in riferimento ad oggetti erotici, precisamente 18 fra i più popolari oggetti reali, tradotti in termini di ricerca come: “sex toy”, “dildo” e “love eggs”, ovviamente in relazione al contesto culturale di riferimento e quindi anche della lingua utilizzata per la ricerca.
sex_toy_ top ten ok
Questa la classifica: primo posto i Danesi che cercano sex toys online 118 volte ogni mille utenti. Al secondo posto ci sono gli Svedesi, con 115 ricerche. Al terzo posto c’è la Groenlandia con 108 ricerche, a seguire gli Stati Uniti con104 ricerche, la Gran Bretagna con 96 ricerche e i Paesi Bassi con 88. Continuando con la classifica al settimo posto troviamo la Russia, mentre all’ottavo la Bulgaria. A sorpresa, nella top ten, c’è anche l’Italia, che si è classificata al nono posto con 84 ricerche. Da notare, poi, che l’Italiano è una delle lingue meno utilizzate e diffuse nel Mondo, quindi il dato rilevato ci fornisce informazioni importanti sul consumo degli italiani. Infine, con 82 ricerche ogni mille utenti, al decimo posto, l’Australia. A seguire, con un numero di ricerche che va da 76 a 67 ogni mille utenti, abbiamo: Romania, Norvegia, Malta, Croazia, Francia, Finlandia, Svizzera, Grecia, Irlanda e Austria. Un egemonia europea e in generale occidentale. Dalla ricerca emerge per contrasto un dato importante: i Paesi invece dove si usano meno i sex toys sono principalmente quelli dell’America Latina e dell’Africa, forse anche perché in questi paesi il mercato di questo tipo è ancora agli albori.