Non sembrano arrestarsi le polemiche esplose ieri dopo le dichiarazioni del presidente della Barilla. Su Twitter e Facebook si sono moltiplicate le iniziative e i post contro l’affermazione del presidente Guido Barilla: “No famiglie gay negli spot”.

Alla fine il presidente Guido Barilla si è scusato per le dichiarazioni rilasciate alla “Zanzara”, la famosa trasmissione radio in onda su Radio24: “…mi scuso se le mie parole hanno generato fraintendimenti o polemiche, o se hanno urtato la sensibilità di alcune persone. Nell’intervista volevo semplicemente sottolineare la centralità del ruolo della donna all’interno della famiglia”.

Purtroppo però il vespaio alzato dalle sue dichiarazioni ancora non si è calmato soprattutto nel web. Da Twitter a Facebook si susseguono senza soluzione di continuità i post e i tweet di risposta a Barilla. Con l’hashtag #boicottabarilla il popolo dei cinguettii si è espresso contro le parole del presidente di una delle più famose multinazionali italiane. Si va da @AndyViolet con “Scusi, mi dà mezzo chilo di spaghetti eterosessuali? #Barilla” a “Nel Mulino che vorrei ci stanno tutti, pure i gay. #Barilla” di @elijah85: per esprimere tutto il disappunto della rete per queste affermazioni che molti della comunità gay, e non, hanno recepito come atto di omofobia.

A differenza della Barilla noi pensiamo che l’amore sia universale e chiunque lo esprima nei confronti di chiunque altro sia degno di rispetto. MisterSex valorizza tutti i tipi d’affetto e promuove una sessualità aperta che liberi dai pregiudizi tutte le espressioni della passione, che avvolge adulti consenzienti. Le differenti manifestazioni di un sentimento universale e bellissimo come l’amore vanno salvaguardate continuamente. Obiettivo di Mistersex è cercare di cambiare il modo chiuso e discriminatorio di concepire la sessualità in Italia. Secondo MisterSex, la diversità è un valore anche nell’amore e il divertimento sessuale in qualunque forma deve essere vissuto senza pregiudiziali.

Stay tuned, stay sexy (and in love)!