TOM of Finland, il sexy illustratore

Tom of Finland non è un semplice nome, rappresenta tutto un immaginario omosessuale dalle tinte vigorose ed estremamente sensuali. Dietro questo pseudonimo si celava il finlandese Touko Valio Laaksonen, un disegnatore, illustratore e creativo balzato agli onori della cronaca per le sue illustrazioni omoerotiche che hanno dato corpo e forma all’immaginario gay di tutta la seconda metà del XX° secolo, influenzandone la cultura e i desideri e aprendone contemporaneamente gli orizzonti. Esistono artisti come Dante, Spenser o Shakespeare, solo per citarne alcuni, che sono stati capaci, con le loro opere, di mettere in moto catene di eventi tali, da creare delle vere e proprie rivoluzioni culturali. TOM of Finland è sicuramente uno di questi. In totale ha realizzato oltre 3.500 illustrazioni caratterizzate da una chiara e forte sessualità, in cui vengono raffigurati uomini muscolosi con attributi sessuali ben marcati, come capezzoli turgidi, muscolature più che toniche e peni di grosse dimensioni. Nato in Finlandia, figlio di due insegnanti aperti e lungimiranti, Touko Laaksonen cresce sotto varie influenze artistiche, seguendo e studiando musica, letteratura e l’arte in generale. Conscio della propria diversità, si trova a crescere nella Finlandia boscaiola e contadina degli anni ’30, attorniato da figure dalla spiccata virilità che daranno i natali poi alle sue opere future. Inizia a lavorare nel ’39 come pubblicitario, ma purtroppo la seconda guerra mondiale lo troverà impegnato nell’esercito Finlandese, ben arruolato e coinvolto nella guerra d’inverno con l’URSS, inserito in un contesto caratterizzato da un via vai di figure forti come marinai, operai, ufficiali, che turbarono e instillarono in Laaksonen il desiderio di farne arte erotica. Finita la guerra Laaksonen lavora nel settore della pubblicità commerciale come artista grafico, incominciando a realizzare le sue ossessioni erotiche, con disegni e fumetti omosexy, per il proprio esclusivo piacere personale; si diploma in pianoforte, frequenta la società bohémien di Helsinki, gira le principali capitali europee e si guadagna da vivere anche esibendosi al pianoforte nelle feste più elitarie. Nel 1956, finalmente, il genio si manifesta e invia alcuni suoi disegni omoerotici alla rivista statunitense dedicata al corpo maschile Physique Pictorial, dietro il nome d’arte TOM, che in seguito l’editore della rivista cambiò aggiungendo “of Finland”, disegni talmente apprezzati da finire in copertina. Ma il periodo di massimo splendore fu durante gli anni ’70 quando la sua arte venne consacrata dalla comunità gay, nel mondo, come la più rappresentativa di alcuni valori erotici e archetipici della mascolinità, capaci di identificare modelli comportamentali al contempo virili, machi e gay. Ecco allora nascere una carrellata di disegni raffiguranti boscaioli, operai, motociclisti, poliziotti e uomini vestiti in pelle.
tom-of-finland-slide
Negli anni settanta tiene le sue prime mostre, ad Amburgo, negli Stati Uniti, Los Angeles e San Francisco. Nel 1979 nasce la fondazione TOM of Finland Foundation che si occupa della raccolta, della conservazione e della divulgazione di opere d’arte omoerotiche. Prima di lui non esisteva un’iconografia a cui rifarsi e non esisteva nemmeno il concetto di “arte gay”; tranne raffigurazioni storiche fondamentali nell’arte antica greca e romana, difficilmente si riusciva ad oltrepassare, nella cultura pop, prima di TOM, il muro della censura e del sottobosco clandestino. I fumetti di Tom of Finland invece sono riusciti a restituire dignità all’immaginario sessuale gay lanciando veri e propri nuovi stili di vita.
Negli anni novanta vengono introdotti degli abiti di moda, una vasta gamma di prodotti molto imitati, come il caratteristico taglio stretto jeans che mette in evidenza il pacco o le giacche dei suoi disegni, fino a questa fantastica linea di Sex Toys di TOM of Finland con cui l’arte feticistica homo-erotica di Tom of Finland prende vita. Una linea esclusiva di strumenti di piacere di qualità, ispirata alle immagini iconiche di Tom of Finland, una collezione unica che presenta emozionanti e straordinarie caratteristiche mai viste prima per dei sex toys, essenziali e innovativi allo stesso tempo, come anelli fallici, plug anali, guaine, falli XXL e attrezzi per il bondage. Come regalo speciale, ogni Sex Toys di TOM of Finland comprende al suo interno anche la propria stampa artistica esclusiva da collezione Tom of Finland. Inoltre una parte dei proventi andranno a beneficio della Fondazione Tom of Finland Foundation, dedicata alla protezione, alla conservazione e alla promozione dell’arte erotica. Con i suoi disegni, TOM of Finland contribuì a cambiare lo stereotipo dell’omosessuale, da sempre visto come debole e inferiore, proponendo i suoi uomini virili e orgogliosi, felici di essere gay e fieri della loro mascolinità. Il 14 aprile 2014 le Poste Finlandesi hanno annunciato l’emissione di tre francobolli con sue illustrazioni. Il videoclip del singolo I Want U di DJ Hell, pubblicato nel 2016, è stato realizzato interamente con opere di Tom, inoltre l’editore Taschen, in collaborazione con la Tom of Finland Foundation, ha ristampato tutte le storie del libidinoso Kake, del tarzanide Jack e del metropolitano Mike in cofanetto di cinque volumetti tascabili, e nel 2017 uscirà nelle sale finlandesi il film biografico Tom of Finland diretto da Dome Karukoski. Questi sono solo gli ultimi atti che confermano l’importanza della sua arte, come tale, universale.

(4 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading ... Loading ...