Un sexy shop non è un sexshop senza il sadomaso! E come sapete … Non ci sono regole, decidiamo noi fin dove vogliamo spingerci: il sadomasochismo può essere sottile e delicato, puramente intellettuale (ma qui non serve il sexshop) … e siamo d’accordo, liberate la fantasia … però c’è anche chi gode a ricevere o infliggere dolore, oppure chi ama solo legare o essere legato … Il concetto chiave è il potere, non la sofferenza! Via con materassi bondage gonfiabili, manette con catene e rifiniture, guinzagli vari, sculacciatori di ogni genere, kit e guanti per la stimolazioni elettriche. Il sesso che si decide di praticare, eventualmente … non è fondamentale: ci si può dominare a vicenda e sarà bellissimo lo stesso: il sadomasochismo e il bondage riguardano più l’eccitazione che la penetrazione, possono essere solo introduttivi al sesso, o complementari, e non devono essere totalizzanti né avere un copione fisso. Certo ma i sexy oggettini stimolano: per esempio uno di quei DVD erotici che nei sexy shop abbondano in ogni declinazione dello scibile umano (e non), aiutano eccome … Perché la forma del desiderio sessuale non ha alcun rapporto con la persona che si è nel quotidiano, e non c’è luogo migliore per scoprirsi diversi da come si è che un ricco, lussuoso e fornito sexy shop: insomma, no!, il BSDM non è per psicopatici disturbati o plagiati da traumi infantili. Non più di qualsiasi altro tipo di sesso. Dovremmo forse allora preparare un contratto, come Christian Grey ? beh se eccita … si !

Se piace l’idea di scrivere le proprie fantasie su un foglio e firmarle insieme, possiamo avere il nostro contratto: non servirà un avvocato, né un testimone. Ma il contratto più importante è solo conoscerci a vicenda, essere in sintonia, capire fin dove l’altro vuole spingersi e dove sta la linea che separa piacere da esagerazione. Le regole possono essere di qualunque natura, l’importante è che siano esplicite e condivise. Fatevi ispirare dalle mille idee di un sexy shop ! Siamo qui per assecondarvi, ispirarvi e soddisfarvi!